OMMATI VS KOSUGE, UN ITALIANO CAMPIONE DI POKEMON

Quello di Arash Ommati è un doppio primato. È stato infatti il primo italiano e il primo europeo ad aggiudicarsi il titolo di campione ai Campionati Mondiali Pokémon che si sono svolti dal 9 all’ 11 agosto scorsi a Vancouver, Canada.

ommati_inline1

In una finale davvero emozionante è riuscito ad avere ragione sul campione nazionale giapponese, Ryosuke Kosuge.

Per chi un pochino di strategia Pokemon ne mastica, Arash ha azzeccato tutte le mosse. Nessuno scivolone, il giovane italiano ha sfruttato a proprio vantaggio la strategia messa in campo dall’avversario nipponico che ha puntato tutto

su una singola mossa, Distortozona, in grado di dare priorità agli attacchi dei Pokemon più lenti per cinque turni. Il Nostro è riuscito a mettere in campo una tattica snervante quanto efficace gli ha garantito la laurea di campione.

LA FINALE

Si parte con un primo schieramento molto equilibrato: Mamoswine e Tornadus  dell’italiano contro Colkendurr e Thundurus del campione giapponese: Mamoswine parte avvantaggiato contro Thundurus ma si trova in svantaggio rispetto alle mosse Lotta di Colkendurr, che a sua volta soffre contro il tipo Volante di Tornadus debole nei confronti dell’elettricità di Thundurus.

Ryosuke Kosuge punta sulla velocità e attacca per primo, paralizzando Tornadus e colpendo duramente il mammuth dell’italiano con un Pugnorapido. La risposta di Arash è devastante: Scagliagelo di Mamoswine mette KO in un colpo il Thundurus, mentre Tornadus con un’Acrobazia (potenziata dallo strumento Bijouvolante) si occupa di Colkendurr: è superefficace. Doppio KO.

Il giapponese non si da per vinto e schiera gli ultimi due Pokemon a sua disposizione, Cresselia e Heatran. Arash si concentra su Cresselia – Pokemon con caratteristiche difensive – e con un Retromarcia scambia Tornadus con il suo Colkendurr, che nel turno seguente attacca per primo – grazie alla Distortozona lanciata da Cresselia – e colpisce Heatran duramente. Nonostante l’ingente danno, questo turno se lo aggiudica il giapponese grazie ad una serie di attacchi combinati che portano ad un doppio KO tra le fila italiane. Adesso siamo due contro due.

Arash richiama in gioco Tornadus (ancora paralizzato) e la sua arma segreta, Amoonguss. Il simpatico Pokemon fungo incute parecchia paura nell’avversario soprattutto per la sua mossa Spora, capace di addormentare senza possibilità d’appello l’avversario. Per questo motivo Ryosuke, credendo in un attacco rivolto al suo Heatran, sceglie di lanciare Protezione su quest’ultimo. Arash ha previsto tutto (in gergo, predict) e concentra i suoi sforzi su Cresselia, che viene addormentato. Il giapponese continua a proteggere il suo Pokemon Fuoco, mentre Cresselia capitola. Due Pokemon contro uno. Nonostante gli sforzi dell’avversario anche il suo ultimo Pokemon viene addormentato da Amoonguss.

Quello che segue è un finale adrenalinico: Heatran si sveglia ed esegue un’Ondacalda che colpisce entrambi i Pokemon dell’italiano, Tornadus non riesce ad attaccare a causa della paralisi. Arash ha previsto tutto: per precauzione aveva comandato un altro Spora su Heatran, nonostante ad inizio turno fosse già addormentato. A nanna, bello. Un boato dal pubblico accoglie l’ultimo attacco e anche l’ultima resistenza del giapponese cede.

ommati_inline2

Nel secondo turno Ryosuke Kosuge schiera subito Heatran e Cresselia, mentre Arash ripropone Tornadus e Mamoswine.

Arash ingrana la quinta: Mamoswine scatena un terremoto che colpisce Heatran che ha una doppia debolezza nei confronti delle mosse di tipo Terra: è di nuovo KO in un colpo solo.

Mentre Cresselia piazza nuovamente la sua Distortozona, Tornadus con Retromarcia favorisce l’ingresso di Amoonguss.

Dall’altra parte del campo fa il suo ingresso Colkendurr, ma le cose non cambiano, l’iniziativa è ancora nelle mani di Arash: il neoentrato viene addormentato. Grazie a Distortozona (che permette ai Pokemon più lenti di attaccare per primi) Amoonguss riesce ad addormentare anche Cresselia.

A sfiancare gli avversari ci pensa nuovamente Tornadus con Acrobazia: il Colkendurr del giapponese finisce nuovamente KO. L’ultima scelta per il nipponico è Landaros in Forma Totem.

Purtroppo per Ryosuke la sfida sta prendendo una brutta piega ed è costretto a difendersi da Spora con il solito Protezione, ma è solo una questione di tempo: avendo attivato la Distortozona l’iniziativa per cinque turni sarà sempre del lentissimo addormentatore italiano.

Detto, fatto. Anche Landorus finisce nel mondo dei sogni e in pochi turni tutto si conclude. Vivissimi complimenti ad entrambi. Bravo Arash.

ommati_inline3

menestrellino

Annunci

Informazioni su Shiri Clod

Romantico cacciatore di chimere perso nella fantasia. Nato con ogni probabilità nell'epoca sbagliata. Un «clown irlandese», proprio come voleva Joyce
Questa voce è stata pubblicata in 4. Omissioni e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a OMMATI VS KOSUGE, UN ITALIANO CAMPIONE DI POKEMON

  1. Francesco Corcioni ha detto:

    adoro questo popolo: giapponesi! ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...