LA STRANA STORIA DI PISANELLO

pisanello_516_st_george_and_the_princess

Che bella questa vita fatta di pirandelliane situazioni.

Ma cose incredibili proprio.

Periodo esami per uno studente universitario vuol dire una sola cosa. In realtà molte, ma una in particolare: caccia ai libri. E quindi ti presenti in biblioteca con l’intenzione di accaparranti i testi prima dei tuoi compagni di corso. Compili i tuoi moduli e ti metti in fila.

«Scusi, ma lei non può prendere questi libri in prestito».

Sgrano gli occhi. «Come?!»

La bibliotecaria mi guarda. «Il tuo tesserino sanitario è associato al nome di un altro studende, mi spiace.»

Sempre più perplesso. Non perdo lucidità, ci scherzo su. Poi corro a fare qualche controllo. E purtroppo tutto coincide: il gestionale online della mia facoltà mi riconosce per il mio nome, quello vero. Nessun problema con l’iscrizione agli esami. Soltanto per la biblioteca non esisto.

Torno mogio mogio al prestito libri. E i bibliotecari, divertiti, cercano di convincermi che dopotutto non ci sono problemi, vedrai che si risolve tutto e trallalà. Insomma, si sono accorti che non sono un potenziale terrorista.

Errore umano, probabilmente. Magari qualcuno ha trascritto male un nome. La cosa divertente è che quando fai una laurea interateneo tra due città non sai mai di chi abbia effettivamente avuto una svista, la direzione informatica della città X oppure Y?

Il dubbio rimane.

Intanto i cari bibliotecari mi mandano a casa: «Tranquillo che in un paio di giorni risolviamo tutto».

Fiducioso, aspetto.

Dopo una settimana ti arriva una mail con un curioso oggetto, “Problema cognome sbagliato”.

La apri con la stessa foga con la quale scarteresti un regalo di Natale.

 

Gentile Andrea,

ho avuto risposta dalla nostra Direzione Informatico rispetto al problema del cognome errato nelle nostre anagrafiche.

Pare che il problema derivi proprio dalle segreterie di XXX che hanno inviato il dato scorretto alla nostra Direzione Informatica.

La stessa Direzione Informatica ha fatto presente il problema (tramite e-mail) ai colleghi delle Segreterie di XXXX, ma al momento non hanno avuto risposta.

Speriamo ci rispondano entro breve.

Altrimenti le conviene contattare di persona la segreteria di XXXX.

Al momento, noi continueremo a darle i testi che richiederà a nome Pisanello Andrea.
Nel caso avesse qualche problema presso le biblioteche del nostro ateneo, faccia pure il mio nome o mi faccia contattare.

Un cordiale saluto,

L’ilarità generale che mi accompagna ogni volta che racconto questa storia.

A pensarci bene, è un cognome tanto strano. Pisanello. Ogni volta che pronunci il nome Pisanello scatta una risata automatica: che nome strano. Sembrerebbe un nome da personaggio delle fiabe. Pisanello. Che poi non c’era anche un pittore che si faceva chiamare così? Pisanello. Non smetterò mai di ripeterlo. Già mi vedo laureato come Pisanello.

Giusto per la cronaca, quando vado in università mi prendono per il culo pure i bidelli, mentre per gli amici sono diventato “il Pisa”. Beati loro che non hanno frequenti crisi d’identità.

Pisanello!!

Annunci

Informazioni su Shiri Clod

Romantico cacciatore di chimere perso nella fantasia. Nato con ogni probabilità nell'epoca sbagliata. Un «clown irlandese», proprio come voleva Joyce
Questa voce è stata pubblicata in 4. Omissioni. Contrassegna il permalink.

3 risposte a LA STRANA STORIA DI PISANELLO

  1. Nazi ha detto:

    della serie meglio avere un pisanello all’uscio… 😀

  2. Francesco Corcioni ha detto:

    ed ero lì presente! HAHHAHAHHAHA!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...